SPORTELLO D' ASCOLTO

      

Dal mese di dicembre 2020 presso il nostro Istituto verrà attivato lo sportello di ascolto e consulenza psicologica  come previsto dal Protocollo d’intesa tra il Ministero dell’Istruzione e il Consiglio Nazionale Ordine degli Psicologi (prot. MIUR n. 1746 del 26/10/2020).
Lo sportello, gestito dalla dott.ssa Maria Vitiello, psicologa iscritta all’ordine degli psicologi, si configura come uno spazio ed un tempo dedicato  agli alunni della scuola, alle loro famiglie, ai docenti e a tutto il personale scolastico allo scopo di fornire un servizio di ascolto e consulenza anche in considerazione delle difficolta di carattere psico-sociale di questo momento storico.
Gli incontri si svolgeranno sulla piattaforma Meet di google. Si potra' prendere appuntamento scrivendo  all’indirizzo sportelloascoltofalcone2@gmail.com, indicando un indirizzo mail su cui ricevere invito e orario.

 


 

SPORTELLO DI ASCOLTO (Calendario mese di Gennaio)


MARTEDI 12 GENNAIO dalle ore 15.00 alle ore 19.30 – sportello a distanza 
MARTEDI 26 GENNAIO dalle ore 15.00 alle ore 19.30 – sportello a distanza

VENERDI 22 GENNAIO dalle ore 9.00 alle ore 13.00 – sportello a distanza rivolto ai genitori 
VENERDI 29 GENNAIO dalle ore 9.00 alle ore 13.00 - sportello a distanza rivolto ai genitori

MARTEDI 19 GENNAIO:
dalle ore 15.00 alle ore 16.00 – incontro di presentazione sportello rivolto ai docenti
dalle ore 16.00 alle ore 17.00 - incontro di presentazione sportello rivolto ai genitori (rappresentanti) 
dalle ore 17.00 alle ore 18.00 - incontro di presentazione sportello rivolto al personale Ata 

 


 

Nell’eventuale possibilità di estensione dello stesso fino a giugno 2021 in caso di attivazione dei fondi finanziari previsti per l’anno 2021 dal protocollo d’intesa tra Ministero dell’Istruzione e il Consiglio Nazionale Ordine Psicologi lo sportello potra’ essere integrato con la programmazione dei seguenti incontri formativi:
 
SOSTEGNO ALLA GENITORIALITA’ per tutti quei genitori che si trovano ad affrontare momenti di difficoltà, legati alle differenti fasi di crescita dei propri figli e della propria famiglia e per rispondere a traumi e disagi derivanti dall’emergenza COVID-19.
Obiettivi
Fornire ai genitori un momento di confronto e sostegno reciproco rispetto alle problematiche  della gestione quotidiana dei bisogni dei figli, di qualunque età. Creare un contesto non giudicante e di reciproco supporto tra genitori; Diminuire il senso d’impotenza e solitudine nell’affrontare le difficoltà quotidiane di vita insieme ai propri figli; Individuare strategie di problem-solving; Diminuire i vissuti ansiosi-depressivi nei genitori.
Tempi e modalità da definire con l’organizzazione scolastica
 
SPAZIO DOCENTI
Chi insegna è esposto quotidianamente a pressioni che derivano dalla complessità del sistema scolastico e dalle richieste degli allievi che talvolta esulano dal semplice contenuto delle lezioni. Il coinvolgimento relazionale è parte integrante di un lavoro educativo ben svolto, tuttavia accade di frequente che i bisogni di supporto nella crescita degli studenti non trovino accoglienza nelle famiglie o che scarseggino i servizi di supporto psicologico, per cui i docenti rappresentano l’unico riferimento educativo per tutti quei ragazzi che non si sentono accompagnati adeguatamente nella vita. Il confronto e l’interazione con i colleghi rappresenta nella maggior parte dei casi una ulteriore fonte di stress se non viene dato un adeguato spazio alla condivisione, all’ascolto reciproco e alla gestione delle dinamiche conflittuali presenti in ogni ambiente di lavoro. Gli insegnanti hanno in ultimo anche la responsabilità di mantenere una buona comunicazione nei rapporti con le famiglie, compito che in alcuni casi si rivela delicato e conflittuale quasi a tal punto da richiedere una tutela della libertà di operare e di valutare del docente.
Questi sono alcuni dei motivi che rendono gli insegnanti vulnerabili al rischio di stress da lavoro correlato, infatti il “carico invisibile” di natura emotiva appena descritto si aggiunge al quotidiano lavoro di svolgimento del programma.
Su questa situazione di base si sono aggiunti i vissuti della Pandemia a complicare la situazione e gli insegnanti sono stati chiamati ad effettuare trasformazioni veloci anche dei metodi di didattica.
Tempi e modalità da definire con l’organizzazione scolastica
 
ALUNNI
LABORATORIO di conoscenza di se’ e dell’altro nel gruppo
‘Mi presento,mi conosco’
Favorire il mantenimento di uno spazio di condivisione e di socializzazione con i coetanei ed offrire uno spazio ragionato in cui accogliere vissuti di ansia, panico, rabbia e sentimenti di frustrazione generati dalla particolare situazione che stiamo vivendo.
Gli incontri saranno di natura esperienziale, in linea con le pratiche di lavoro della psicologia della Gestalt per bambini secondo il modello Oaklander. I corsi prevedono attività ludiche (pupazzi, giochi da tavola, argilla, disegno) pensati per favorire l’espressione delle emozioni.
Tempi e modalità da definire con l’organizzazione scolastica